Misteri di Trapani 2017 – Oggi la quarta scinnuta

Misteri di Trapani 2017 – Oggi la quarta scinnuta

Quarta scinnuta oggi pomeriggio nella chiesa del Purgatorio con i gruppi “La Sentenza” del ceto dei macellai ed “Ecce Homo” del ceto dei calzolai e calzaturieri.

Come da programma, alle 17.30 si esibirà in piazzetta la banda “G. Candela” di Buseto Palizzolo, che intonerà le caratteristiche marce funebri, per poi sospendere durante la recita del rosario in attesa dell’arrivo della stazione quaresimale dalla chiesa di San Domenico e la concelebrazione della Santa Messa al Purgatorio, presieduta dal Vescovo Fragnelli, al termine della quale ci sarà un’altra esibizione della banda; alla stazione quaresimale parteciperanno le parrocchie di San Francesco d’Assisi, San Lorenzo, San Nicola e San Pietro.

Il gruppo de “La sentenza”, realizzato da Domenico Nolfo, anticamente era chiamato “La condanna di Gesù”, mentre “Ecce Homo” è stato realizzato da Giuseppe Milanti e rappresenta indubbiamente uno dei più bei gruppi dell’intera serie. Pur trattandosi di due gruppi vicini come sequenza, ma lontani per quanto riguarda l’anno di realizzazione, essi hanno in comune sul Cristo, il volto della rassegnazione, nonché il personaggio di Pilato che risulta somigliante, anche se il Pilato realizzato dal Milanti è di fattura superiore rispetto al Pilato di Nolfo.

Pregevole sul gruppo curato dai calzolai, la splendida balconata argentea, realizzata nella seconda metà del 1800 dall’argentiere Giuseppe Parisi, che viene posta sul gruppo soltanto in occasione della scinnuta e della processione, mentre durante il resto dell’anno viene utilizzata una copia plastica della balconata; fino a pochi anni fa esso veniva lasciato senza alcun balcone, spiazzando i visitatori che recandosi in chiesa non riconoscevano il gruppo, che si identifica con questo importante ornamento. Ad ogni modo, è ormai consuetudine da parte dei ceti, la realizzazione di copie dei suppellettili che vengono posti sui gruppi durante tutto l’anno in chiesa. Fino a pochi anni fa, la bellezza stava proprio nel vedere durante tutto l’anno i gruppi totalmente spogli, senza aureole e suppellettili vari, per poi vedere i Misteri “vestiti” soltanto in occasione del Venerdì Santo.

Alla Scinnuta di oggi parteciperà una nutrita delegazione dell’Associazione “Real Maestranza – Città di Caltanissetta” e inoltre ci sarà anche la Congregazione di Maria Santissima Addolorata, che ha sede in Alcamo presso la Chiesa di Sant’Oliva, gemellata con il ceto dei macellai.

 

 

About Author

Write a Comment

Your e-mail address will not be published.
Required fields are marked*