Tares 2013: che confusione!

Tares 2013: che confusione!

tares1Mancano pochi giorni al Natale, e l’aria che si respira qui a Trapani è tutt’altro che festosa, a cominciare
dall’assenza dei tradizionali addobbi natalizi per le vie della città(tranne che per alcuni negozi che
hanno addobbato a proprie spese le adiacenze delle proprie vetrine). Per il resto, volendo usare un termine
eufemistico, l’aria che si respira è decisamente funesta.

Aria funesta per tanti motivi, dalla crisi economica molto spesso apparente, ai soliti problemi che affliggono la nostra
quotidianità: il lavoro, la salute, molti diritti che mancano e troppi doveri che abbondano. A quest’aria funesta si
aggiunge poi un’aria decisamente puzzolente per via della TARES(Tariffa Rifiuti e Servizi), le cui notifiche di
pagamento stanno arrivando presso le nostre abitazioni e a causa della quale sono sorti non pochi malumori, sia per la
troppo vicinanza della prima scadenza, sia per l’esagerato aumento rispetto alla TARSU.

Non parliamo poi di quello che viene definito “ingorgo fiscale”, considerando che chi ha deciso di pagare la TARSU 2013
relativa al 2012 a rate, si troverà a pagare l’ultima rata insieme alle rate della TARES 2013 le cui scadenze decise dal
consiglio comunale sono 16 dicembre 2013 – 16 febbraio 2014 e 16 aprile 2014, e così via da maggio 2014 quando sarà
notificata la TARES 2014 che si pagherà a maggio, luglio e ottobre 2014.

Insomma, fino ad ottobre 2014 e quindi per ben 10 mesi, si pagherà e si parlerà di monnezza e servizi; non disperate
cari concittadini, grazie alla TARES avremo un servizio eccellente di raccolta dei rifiuti, un’illuminazione impeccabile
e le strade senza buche, dossi e quant’altro, o almeno si spera che sia così, perchè a questo punto, noi cittadini che
paghiamo le tasse, l’impeccabilità di tutti i servizi forniti dal comune, LA DOBBIAMO ESIGERE, senza se e senza ma.

Per il resto attorno alla TARES, i nostri amati amministratori sono riusciti soltanto a creare confusione, dalla prima
data di scadenza(inizialmente 30 novembre e poi 16 dicembre), alle tariffe fisse e variabili applicate ai nuclei
familiari, fino ad arrivare al ritardo del recapito delle varie notifiche, che aggiunto alle affissioni comunali per le
vie della città, dove si invitano i cittadini a recarsi all’uffio tributi del comune in caso di mancato recapito:
insomma un totale caos al limite del ridicolo.

E fu così che l’ufficio tributi del comune sito a Palazzo D’Alì è stato preso letteralmente d’assalto dalla gente che ha
seguito alla lettera l’invito per paura di dover pagare la mora in caso di ritardo; in fila all’ufficio tributi si aggiungono
poi tutti coloro che hanno ricevuto le notifiche ma che chiedono come si suol dire “cuntu e suddisfazione“,
chi per l’eccessiva tassa da pagare, chi invece per errori di calcolo da rettificare.

Cosa aggiungere di più riguardo questa vicenda ??

Beh… non mi rimane, non ci rimane anzi, che ringraziare i 14 consiglieri comunali che, in base alla delibera 186 del
21.11.2013 e al verbale n.53 del consiglio comunale del 18/11/2013, hanno votato a favore dell’approvazione del piano
finanziario del tributo comunale Tares 2013 e in particolar modo grazie a: Giuseppe Bianco, Giuseppe Guaiana, Pietro
Cafarelli, Andrea Vassallo, Vito Mannina, Tiziana Carpitella, Nicola Sveglia, Antonino Barbera, Salvatore Pumo, Giorgio
Colbertardo, Giuseppe La Porta, Salvatore La Pica, Nicola Lamia e Felice D’Angelo. Inoltre mi sembra giusto ringraziare
anche coloro i quali erano assenti alla votazione e quindi grazie anche a Giovanni Vassallo, Francesco Salone, Girolamo
Fazio, Silvestro Mangano, Francesco Guarnotta, Michele Cavaretta, Ruggirello G.(58), Franco Ravazza e Nicola Giarratano;
li voglio ringraziare proprio perchè penso che non è giusto assentarsi durante una votazione così importante che
riguarda le tasche dei cittadini.

Buon Natale a tutti e in particolar modo al Sindaco Vito Damiano a cui voglio fare i complimenti per le tre palle di
Natale che sono state inserite sul sito ufficiale del comune; gli unici addobbi natalizi in una città estremamente triste!

cmtpn

 

Per approfondimenti sulla TARES:

Pagina del comune di Trapani

del.186 – 21 11 2013

del.185 – 21 11 2013

del.188 – 11 12 2013

 

 

 

About Author

Write a Comment

Your e-mail address will not be published.
Required fields are marked*